Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca Clicca per accedere alla sezione...
Contattaci!
Aggiornato Lunedì 29-Giu-2015

 

PIAZZA BERNARDINI E I SUOI GIOIELLI

 

Non potendo fare di più, ho pensato di omaggiare il luogo che ci ospita selezionando a titolo d’esempio alcuni degli scatti che documentano gli arredi di Piazza Bernardini e del palazzo che le dà il nome.

In uno spazio tanto ridotto, vi sono infatti rappresentati gran parte dei manufatti che sto catalogando e che fanno di Lucca uno scrigno ricco di storia e bellezza: i magnifici battenti del Palazzo e i suoi campanelli a tirante, le panchine in pietra serena, le roste, gli stemmi e i trigrammi degli altri edifici storici, i fanali in ferro battuto, i portabandiera, i paracarri, i ganci ad anello e, immancabile, l’edicola votiva ormai spoglia.

Ma non creda il lettore che questa sia una fortunata eccezione: passeggiando per Lucca, ovunque si posino gli occhi, troviamo oggetti simili, meglio o peggio conservati, talvolta raffinati, preziosi ed unici, più spesso semplici e teneri nell’oblio e nella trascuratezza a cui li abbiamo destinati.

Diane Arbus ha scritto: “Vi sono cose che nessuno riesce a vedere prima che siano fotografate”. Ringrazio l‘Associazione degli Industriali della Provincia di Lucca e BCAssicura per avermi dato l’opportunità di mostrare, seppur in pochissime immagini, che aveva ragione.

Cinzia Ricci

 

Sostieni questo progetto!

 

Le immagini, se non diversamente segnalato, sono prevalentemente tratte da materiali fotografici e grafici preesistenti modificati e riadattati dall'autrice. La riproduzione parziale e non a scopo commerciale del materiale pubblicato (immagini e testi) è consentita citando la fonte (indirizzo web) e l’autore (Cinzia Ricci o altri), diversamente tutti i diritti sono riservati.

su www.cinziaricci.it

Questo sito, testato principalmente con Firefox, Internet Explorer e Safari, è privo di contenuti dannosi per i computer. L'utilizzo di altri Browser o comunque con script e controlli ActiveX disattivati, potrebbe causare visualizzazioni difformi o parziali, errori e malfunzionamenti. Risoluzione schermo consigliata: 1024x768.