Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca Clicca per accedere alla sezione...
Contattaci!
Aggiornato Sabato 07-Mag-2011

 

Evento organizzato al circolo "I diavoletti" a Camigliano (Lucca) per presentare Antonella Micheloni e Loredana Giannini, candidate alle elezioni provinciali per Sinistra Ecologia Libertà. Nell'occasione ho letto...

 

LIBERTÀ

 

Libertà. Che bella parola. Ha in sé l’impeto furioso di una tempesta o la brezza della sera in un giorno d’estate, le grida del popolo in rivolta o il silenzio dignitoso delle lacrime, le risa dei bambini e l’antico dolore delle donne. Se la si potesse mangiare, saprebbe di farina di castagne e ricotta fresca, saprebbe di latte appena munto e mandorle amare. E’ pane salato sfornato da poco, è focaccia croccante che unge le dita, è uva rossa pigiata coi piedi, è acqua cristallina che zampilla e disseta.

Libertà è un sorriso sincero, una frase schietta, un ragionamento onesto, libertà è un buffetto, un pizzico, un pugno nello stomaco. E’ potersi incontrare o sfuggire, è camminare andando dappertutto o in nessun posto, è scambiarsi i corpi, i pensieri che li abitano, ciò che esprimono o nascondono. Non ce n’è ovunque, non è per sempre. Molti non la capiscono, la buttano via. Troppi la vogliono soltanto per sé, la sottraggono agli altri con l’inganno - troppi ne fanno mercimonio.

Libertà non è come respirare, non è il vento che va dove vuole. Libertà è una conquista quotidiana che richiede fatica, impegno, consapevolezza. Non se ne può avere nemmeno un briciolo se non la si condivide, non è di nessuno se non è di tutti, e se non tutti possono goderne, non è libertà - è il suo opposto orrendo, criminale, è privilegio e spregio.

Vi prego, vi prego! Aprite i libri, scorrete e indagate la storia, prestate ascolto, cercate sul viso dell’altro le domande e le risposte che vi mancano. Ogni giorno, ogni istante, ripetete a voi stessi quello che sapete della libertà, fatelo a voce alta cosicché chiunque vi senta impari ciò che ignora. Fatelo - perché se non lo fate, se rinuncerete a farlo, a poco a poco dimenticherete, e se non saprete più cos'è la libertà, come potrete difenderla, riconoscerla, desiderarla?

C. Ricci, Dicembre 2009

 

Le immagini, se non diversamente segnalato, sono prevalentemente tratte da materiali fotografici e grafici preesistenti modificati e riadattati dall'autrice. La riproduzione parziale e non a scopo commerciale del materiale pubblicato (immagini e testi) è consentita citando la fonte (indirizzo web) e l’autore (Cinzia Ricci o altri), diversamente tutti i diritti sono riservati.

su www.cinziaricci.it

Questo sito, testato principalmente con Firefox, Internet Explorer e Safari, è privo di contenuti dannosi per i computer. L'utilizzo di altri Browser o comunque con script e controlli ActiveX disattivati, potrebbe causare visualizzazioni difformi o parziali, errori e malfunzionamenti. Risoluzione schermo consigliata: 1024x768.