Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione...
Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca per accedere alla sezione... Clicca Clicca per accedere alla sezione...
Contattaci!
Aggiornato Giovedì 11-Ott-2007

 

Canta la fanciulla
Strofinandosi il naso,
Canta giocando
Con le vesti leggere –
Là, sotto i monti dorati,
Scivola piano
Il suo velo e la mano…

«Chi siete, bel giovane?»
«Sono un Principe e vi voglio sposa.»
«Oh, no, non posso – son già promessa!»
«Egli oscurerà la vostra bellezza.»
«Se m’ama che importa?»
«Se v’ama è bene.»
«Al sole di maggio sarò la sua sposa…»
«Davvero?»
«Sì, mio Signore, e l’uomo che m’aspetta non vi somiglia.»
«Credervi non posso...»
«È certo, Signore: egli porta un cappello nel quale ho riposto una ghirlanda di fiori intrecciata al mio amore!»
«Ascoltate, Madonna: avrete grandi mani per carezzare la sua fronte, vi piegherete alle fatiche e alle promesse, stringerete al petto il frutto e in grembo il seme… È così che nel tempo muta miserabile esistenza – diviene rimpianto, pena inestinguibile che tutto avvelena. Venite con me, Signora, io vi offro l’eterno – un attimo ch’è sempre…»

Piange la bimba
Coprendosi il ventre –
Là, sotto i monti d’argento,
È trascorsa la notte,
È passata la morte.

Piange la bimba
Coprendosi il volto –
Un brivido, è freddo!
È una pietra che sanguina il vento.

Appassisce in fretta ogni tenero fiore
Se nella ferita va cercando l’amore…

A Maggio lo sposo si tolse il cappello
E davanti all’altare consacrò il suo dolore.

 

 

Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina
Clicca per accedere alla pagina

 

Le immagini, se non diversamente segnalato, sono prevalentemente tratte da materiali fotografici e grafici preesistenti modificati e riadattati dall'autrice. La riproduzione parziale e non a scopo commerciale del materiale pubblicato (immagini e testi) è consentita citando la fonte (indirizzo web) e l’autore (Cinzia Ricci o altri), diversamente tutti i diritti sono riservati.

by www.cinziaricci.it

Questo sito, testato principalmente con Firefox, Internet Explorer e Safari, è privo di contenuti dannosi per i computer. L'utilizzo di altri Browser o comunque con script e controlli ActiveX disattivati, potrebbe causare visualizzazioni difformi o parziali, errori e malfunzionamenti. Risoluzione schermo consigliata: 1024x768.